Categoria: Disneylicious (page 1 of 221)

Mostra Disney Roma: il merchandise!

Per quanto possano essere belle le mostre e per quanto ti possano rimanere dentro, spesso, o per lo meno ai collezionisti come me, il ricordo più bello che ci portiamo a casa è uno o più pezzi di merchandise preso al bookshop. 

Anche nel caso de la #mostradisneyroma è stato cosi. Vediamo quindi cosa c’èdisponibile in negozio e cosa vale la pena portarsi via. 

La pièce de résistance è senza dubbio il libro/catalago della mostra, stampato con grande cura e qualità e con una copertina speciale, tagliata e glitterata, che è molto invitante per gli occhi. Gli americani direbbero che è eye candy, caramelle per gli occhi! 

Nel volume troviamo illustrate tutte le opere presenti in mostra e qualche altra cosa in più come bonus. Decisamente un oggetto da collezione da avere.

Decisamente da portare via a casa sono anche i tre mini poster con gli artwork creati per l’evento. C’è quello principale con la vecchia strega che offre la mela a Biancaneve, che viene da una cel creata per scopi pubblicitari e per le “buste cinematografiche” che è molto iconico. Un secondo poster col castello di Cenerentola, ed un terzo dedicato ai piccoli fan con Anna ed Olaf preso da una scena di Frozen 2.

Altro acquisto fatto sono i magneti che riproducevano alcune delle opere. Il mio bottino comprende Biancaneve, Cenerentola e La Bella Addormentata Nel Bosco

Queste immagini sono anche presenti su cartoline e quadernini di varie forme.

La libreria di Palazzo Barberini si è anche trasformata in un piccolo emporio Disney, dove sono presenti giochi di vario tipo, lego, i classici dvd, bamboline di pezza. 

Per i collezionisti di alto livello segnalo la versione taglia media del libro su Topolino della Taschen e le meravigliose e costosissime statuine di alta qualità firmate dalla manifattura Spagnola Lladro’. Eseguite in finissima porcellana lucida c’erano Biancaneve e i sette nani, Ariel, Elsa, Dumbo e vari altri personaggi fra i più amati.

Souvenir per tutti i gusti e tutte le tasche quindi.

Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo

Oggi sono stato a Palazzo Barberini a Roma,  all’anteprima stampa della mostra Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo

Palazzo Barberini a Roma

La mostra presenta “solo” poco più di 200 cimeli, scelti su le migliaia di opere conservate alla Disney Research Library da dove provengono. Si tratta in maggior parte di sketch e disegni preparatori e qualche layout finale perché la mostra vuole presentare la parte di lavoro di preparazione che porta alla creazione dell’opera cinematografica e non esibire oggetti usati per il film finale, e questo giustifica le poche cel, che invece spesso fanno da padrone in queste exhibitions.

Il percorso si divide in quattro temi: myths, fables, legends e fairy tales, tradotti in miti, fiabe, leggende e favole e tutte le storie scelte hanno ambientazione Europea. Nei Miti troviamo disegni, dipinti e schizzi tratti dalla Pastorale di Fantasia, dove ci sono Bacco e gli Dei e la famiglia dei Pegaso. Disegni dalle famose Silly Symphonies  degli anni ’30 Il tocco di Re Mida e The Goddess Of Spring, la storia della dea della primavera Persefone le cui fattezze e animazioni furono in realtà uno studio per poter disegnare in modo realistico ed animare in modo fluido un personaggio femminile, in vista dell’inizio della lavorazione di quello che fu definita la follia di Disney: Biancaneve e i sette nani

Persifone, la dea della primavera

Conclude la sezione una vasta gamma di opere tratte da Hercules del 1997, il capolavoro pop che tutti amiamo e di cui sono presenti anche due delle sole quattro Maquette presenti in tutta la mostra.

Maquettes di Hercules e Hydra (1997)

La seconda sezione e’ Fiabe. Qui vengono presentati schizzi, disegni e layout di quelle storie in cui oggetti o animali prendono vita e cominciano a comportarsi come umani. Si parte dai 3 porcellini, dagli short di Topolino The Brave Little Taylor e di Paperino Donald’s Better Self. Lo spotlight principale e’ giustamente dedicato a Pinocchio, il burattino italiano nella incantevole versione Disney di cui e’ anche presente la marionetta originale fatta creare da Walt per la promozione del film nel 1940 e di cui c’è una famosa foto in cui la tiene in braccio.

La sezione Leggende è composta da due soli film, fra i piu popolari fra tutte le generazioni ma che spesso la Disney stessa ha snobbato vista la quasi totale assenza di merchandise di essi. La spada nella roccia del 1963 e Robin Hood del 1973 vengono raccontati brevemente ma intensamente con dipinti molto suggestivi, qualche cel e disegni preparatori. 

La parte forse piu’ estesa e’ quella delle favole dove troviamo le tre altezze reali della Disney: Biancaneve, con disegni preparatori spesso apparsi nelle centinaia di art book dedicati al film o alle pellicole Disney in genere, ma che vedere dal vivo fa davvero impressione, fra questi ricordo i primi studi del personaggio che ispirati a Betty Boop e le versioni bionda o ramata.

Take the apple dearie

Cenerentola, con una parete in cui spiccano una manciata di opere di Mary Blair e il disegno a matita della trasformazione del vestito, i fotogrammi definiti dallo stesso Disney come i più magici di tutta la sua carriera. 

Cinderella by Mary Blair

La Bella Addormentata nel bosco, con disegni meravigliosi a matita dell’intro e del libro iniziale. In alcuni casi i disegni sono messi a confronto con la cel finale come ad esempio la montagna di arcolai. Lo splendore delle cel del 1959 in formato Techorama non finisce mai, nemmeno dopo tutti questi anni. 

La Sirenetta e Frozen/Frozen 2 completano la sezione Favole, e di Ariel ed Elsa sono presenti anche le due ultime Maquette della mostra. 

Prima di uscire si passa in una sala dove ci trovo in mezzo a un gioco ottico di specchi con i cristalli di Frozen 2. Poco azzeccata forse la scelta di tenere in loop continuo il richiamo che nel film faceva impazzire la povera Elsa, viene voglia di scappare al piu’ presto, ma vogliamo credere che sia fatto per farci indetificare con lei… o forse no!

Della conferenza stampa, che in realta’ era una lezione di un’ora di Walt Disney for dummies, e’ stata interessante l’introduzione e spiegazione della mostra da parte di Kristen McCormick della Walt Disney Animation Research Library.

Per il resto un po’ fastidiosa la spiegazione, quasi una giustificazione dell’operazione, verso quel pubblico che non conosce bene il mondo Disney ma a cui chiaramente si punta come target.
Specificare che questa non è una mostra di fumetti, che questi film nonostante siano per bambini sono anche per grandi, e che queste presentate sono opere d’arte e non disegnini, dà quasi l’impressione che siano loro i primi a non credere pienamente nel progetto. Perché giustificarsi con chi ignora quando comunque credi in quello che fai e ne conosci il valore? 

World Of Disney’s 50th anniversary – 50 blind boxed golden characters. Wave One!

Become part of The World’s Most Magical Celebration with our Walt Disney World Fab 50 Character Collection reproducing golden miniature figures inspired by the Resort’s 2021 statues. Each blind box contains one randomly selected figure from a possibility of 10 different Series 1 designs featuring classic Disney character favorites.Magic in the details

Created especially for Walt Disney World Resort

  • Walt Disney World Fab 50 Series 1 Figure
  • Each box contains 1 randomly selected figure from 10 overall designs in Series 1*
  • You won’t know which figure you have until you open the box*
  • Series 1 includes Mickey Mouse, Dumbo with Timothy Mouse, Tinker Bell, Cheshire Cat, Mad Hatter, Winnie the Pooh with Piglet, Stitch, Edna Mode, Dory, and Figment
  • Fuly sculpted figures
  • Golden finish
  • Solid base
  • Part of the Walt Disney World 50th Anniversary Celebration Collection

Christimas Collectables – Jingle Smell Series 2 – Scented Fab Four Figurines

 

Time to show off Christmas collectables. Today we dig back to the times when Vinylmation were THE big thing for this set of four 3” figures of Jingle Smells Series 2 released in Fall 2012.

 

Fab four Mickey, Minnie, Donald and Goofy are depicted in festive form and each includes a ribbon so you can hang them on your Xmas tree.  Mickey “smells” like gingerbread, Minnie smells like pie, Donald smells of hot chocolate while Goofy smells of peppermint sugar stick.

This series has been created by Disney artist Maria Clapsis and each vinyl figurine, presented in a unique window box with a cardboard display riser.

Like all Vinylmation they have poseable arms and head and they include a lovely red ribbon for hanging.

 

 

New Art Book: Bambi by Pierre Lambert

This November 3rd, French publisher Huginn & Muninn has released the latest book by Disney expert Pierre Lambert. This time the classic film he tackles is Bambi.

This new enchanting coffee table book brings back to attention the Amazing pastel studies by Tyrus Wong and the preliminary drawings by Marc Davis. More that 200 preliminary studies, storyboards, layouts, sketches and Painted cells are included in this exceptional art tome, that is a pure homage to one of Disney’s own favourite movies.

Be sure to add  it to your collection, as we at Disneylicious have already done.